Interventi Diserbo Ambientale

Le attività di controllo sulla vegetazione infestante in ambito non agricolo, generalmente vengono regolate da Leggi regionali. Per quanto riguarda la Regione Toscana, la normativa di riferimento è la Legge Regionale n° 36 del 1 luglio 1999.

Talvolta anche i singoli Comuni emanano dei regolamenti locali da applicarsi sul proprio territorio per l’utilizzo di Diserbanti e Geodisinfestanti.

Tra i più comuni Principi Attivi utilizzati per il controllo della vegetazione infestante, il Glyphosate, in italiano glifosate o glifosato (N-fosfonometil glicina, C3H8NO5P) è sicuramente il più conosciuto essendo il diserbante fogliare sistemico noto come erbicida totale (non selettivo) più utilizzato, in quanto non tossico per i mammiferi (incluso l’uomo) ed anche perchè, a contatto con il terreno, la sua molecola viene degradata quasi immediatamente dalla microflora.

Si sfrutta in particolare la proprietà del prodotto di essere assorbito dalle foglie ed arrivare per via sistemica alle radici, provocando in un tempo che va da 10 a 15 giorni circa, l’essiccazione delle piante.

Per un controllo ottimale delle infestanti, sarebbe opportuno eseguire 2 interventi annuali: uno nel periodo settembre-ottobre, dopo le prime piogge e l’altro nel mese di maggio, quando sono nate le piante a sviluppo annuale.